ARK 31

OSCURITA'

Settembre 2019

Comitato Scientifico

Federico Bucci, Franco Farinelli, Imma Forino, Silvia Loddo, Renata Meazza, Massimiliano Savorra

Direttore

Davide Pagliarini

Comitato di Redazione

Francesca Acerboni, Michela Bassanelli, Giovanni Comoglio, Michela Facchinetti, Francesca Gotti, Marco Mazzola, Maria Claudia Peretti, Elena Turetti

Acquista

Abstract

L’oscurità avvolge ciò che non è ancora o che è rimasto incompiuto. Ci invita non soltanto a scrivere storie autenticamente nuove o a riscrivere quelle già note in un esercizio di citazioni inconsapevole o erudito. Ci spinge ad immaginare, a prefigurare un’umanità diversa dall’attuale e forse più consapevole della propria finitudine e delle conseguenze delle proprie azioni, un’umanità che persegue un progresso etico e culturale anziché un monocorde sviluppo economico, che non dimentica la saggezza di una vita semplice, frugale e in armonia con una biosfera di cui riconosce i limiti.

Tale autentica qualità della vita non deve essere un privilegio circoscritto nello spazio e nel tempo o ad una élite sociale. Deve essere accessibile, nei luoghi dove si vive quotidianamente e non solo in quelli che corrispondono alle nostre mete di viaggio.

Anziché dar corso ad una aggressione di massa ai luoghi – fisica o mediata dai satelliti e dai droni – l’imperativo è riconsegnare parti della Terra all’oscurità. Decomprimere, ridurre, rinunciare sono azioni a cui far corrispondere un rinnovato aver cura del proprio intorno più prossimo, rivalutando un tema retorico e desueto quale è la “cultura d’origine” e le affinità elettive che essa stabilisce con una geografia definita e non illimitata.

Questo numero di Ark riflette sul senso di una realtà che non può prescindere dall’oscurità, dal non ancora noto situato oltre i limiti della consapevolezza tecnicoscientifica che avanza.

Sommario

Ai lettori / Oscurità

Testo di Davide Pagliarini

 

Editoriale / Sull’oscurità

Testo di Massimo Curzi

 

Crossing / Acluofobici

Incontro con Gabriele Rinaldi e Piero Castiglioni

A cura di Maria Claudia Peretti

 

900 Bergamo / C’è vita nella scultura

Francesco Ginoulhiac e Teresa Arslan, Casa Piersante Ricci, Mornico al Serio, Bergamo, 1975

Testo di Giovanni Comoglio

 

900 Lombardo / Tra volta celeste e oscurità

Piero Portaluppi, Planetario Hoepli, Milano, 1930

Testo di Francesca Acerboni e Michele Caja

 

Enciclopedia del saper fare / Ambienti in penombra. Gli interni di Nanda Vigo

Testo di Michela Bassanelli

 

Contemporaneo lombardo / Sobrietà lacustre. Una camera oscura sul paesaggio

Marco Castelletti, Stabilimento balneare, lago del Segrino, Eupilio, Como, 2002-2004

Testo di Marco Mazzola

 

Atlante / Learning from Vaia. Rischio idro-geologico

Testo di Elena Turetti

 

Incontri ravvicinati / La casa dei sogni

Alziro Bergonzo e Mario Cavallé, Cinema-Auditorium Manzoni, Milano, 1947-50

Testi di Jacopo Leveratto e Michela Facchinetti

 

Land / I detriti del tempo che verrà. Paesaggi ibridi nel cinema di Ben Rivers

Testo di Massimiliano Fierro

 

Fotografia / Are They Rocks or Clouds? Marina Caneve

Testo di Elena Turetti e Annibale Salsa

 

La città rimossa / Lo spettro e lo specchio. Silenzio per onde. Centro Spaziale del Lario

Testo di Francesca Gotti

 

Wunderkammer

A cura di Michela Facchinetti

 

Lemmario

A cura di ElenaTuretti